colpa Tua: fa più male di una pistola che ruota sul tavolo - Marco Pettina'

"E' un uomo felicemente triste, uno di quelli con aria ombrosa, forse perseguitata.
Malinconico e recidivo, sempre abile a tradire se stesso ma non gli altri.
E' molto dubbioso, fiducioso delle sue perplessità. Vive delle realtà che non vorrebbe appartenessero a nessuno e raramente crede in un lieto fine.
E' un uomo virtuoso, un uomo capace di farti stare bene anche se non ti reputa abbastanza importante.
Per lui, sei veramente importante quando riesci a copiarlo, quando riesci a compiere i suoi misfatti. Solo così, gli è facile spartire le sue colpe."
Giacobbe, oppure Jacob (questo sarà il lettore a deciderlo) è il protagonista di questo romanzo. Un uomo perseguitato da se stesso e da quella vita mediocre che lo travolge quotidianamente. Riesce in qualche modo a sfuggire da una routine che lo stava lentamente consumando. Ma si fa trasportare. Troppo.

Quando riconosce di non essere più adatto a niente, viene gradualmente abbandonato dalla ragione, cedendo inesorabilmente a quello che sarebbe poi diventato il suo unico pretesto di vita. E' un uomo fondamentalmente orfano di ambizioni.
Inseguito quotidianamente dal suo "male mentale", ricerca adrenalina in cose malsane.
E rinasce, incuriosito da tutto quello che non conosce, anche l' amore. I suoi misfatti sono ossigeno, le sue ire lo sollevano. Gli riesce tutto alla perfezione.
Ma poi, qualcosa cambia.

copertina flessibile

13,20 €