Futura - Valerio Malvezzi


Futura è un romanzo avvincente ambientato tra alcuni anni. Come durante il periodo della televisione e come durante il periodo di internet, così durante il periodo olografico, che consente alle persone di proiettare proprie immagini nello spazio, la diffusione della conoscenza non è libera, ma controllata.
Geniale impostazione per cui tra il doppio prologo e il doppio epilogo due storie parallele si dipanano su pagine alternate.
Nella prima storia si sviluppa la caccia ad un mercenario, assoldato da servizi deviati per uccidere il Papa.
Nella seconda, si sviluppa la ricerca, da parte di servizi deviati, di un ricercatore universitario, sfuggito a un commando che ha ucciso tutti i suoi colleghi.
Le due storie sono intrecciate tra loro?
Il romanzo contiene una tesi di economia nascosta, celata nella trama di un thriller. Dal lato economico, l'esplosione demografica farebbe saltare i sistemi economici, non pronti a soddisfare le necessità di cibo ed energia per un mondo così numeroso. Dal lato religioso, l'indeterminatezza delle attese di vita è osteggiata da cattolici oltranzisti che ritengono che la principale differenza tra Dio e l'uomo sia che il primo non può morire. Se anche il secondo venisse ad avere una vita di durata potenzialmente indefinita, questo sarebbe, nel loro disegno, un danno per una Chiesa deviata.

Molti elementi di questo thriller fantascientifico sembrano scritti per fornirci, in epoca COVID, una chiave interpretativa di una realtà fin troppo attuale.
La scoprirai solo alla fine di questo thriller ambientato nel futuro, che ti terrà incollato fino all'ultima, doppia, pagina.


Copertina flessibile

25,50 €